Think Thanks
Home  /  web strategy  /  Ricerca  /  Ti assicuro che è una frode

Ti assicuro che è una frode

Tratto da "Ti assicuro che è una frode" Think Thanks Edizioni, pubblicato a luglio 2014.

La truffa nell'immaginario collettivo è un comportamento deprecabile ma non necessariamente da condannare e certamente non associabile a un comportamento criminale grave, come il furto, la rapina o l'estorsione. Stando all'immaginario collettivo siamo di fronte ad un reato minore in quanto immateriale, ideologicamente supportato dalla favola di fregare i poteri forti, giustificabile in nome dell'assenza di lavoro o di opportunità o anche solo per farsi una vacanza a spese dell'assicurazione, senza alcuna consapevolezza del danno arrecato agli assicurati onesti sui cui ricadono i costi delle truffe.  

Le dimensioni del fenomeno invece sono tali da giustificare una maggiore presa di coscienza da parte dell’opinione pubblica e da stimolare una riflessione continua e approfondita su strumenti e politiche di contrasto più efficaci rispetto a tutto quello già sperimentato fino ad oggi. È evidente che parliamo non solo di interessi contrapposti, perché le truffe assicurative se hanno un merito, paradossalmente tale merito è quello di avvicinare gli assicurati alle assicurazioni. Entrambi, assicurato e assicuratore, in tutti i casi in cui non siano parte della filiera delle truffe, perdono qualcosa nella consapevolezza di assistere insieme ad un fenomeno con gravi ripercussioni sul benessere collettivo. La funzione assicurativa oltre ad essere obbligatoria in molte fattispecie giuridiche è anche un sistema di tutele in tutte le situazioni di rischio verso le persone e i patrimoni ma tale evidenza necessita di un fondamento più forte rispetto a quello dei soli operatori del settore. 

Presupposto per qualsiasi azione di contrasto da attivare è il recupero del rapporto fiduciario tra assicurato e assicuratore. Il fenomeno delle truffe, in ultima istanza, minaccia fino a distruggere la fiducia intesa come capacità di prevedere e prevenire rischi futuri. Il discorso è tutt’altro che teorico, in quanto un recupero di fiducia rappresenterebbe di per sé un volano per attirare nuovi soggetti da assicurare quindi un fattore di crescita per il settore assicurativo e cascata, sulla collettività. La fiducia è elemento immateriale e attiene alla percezione di chi acquista il servizio assicurativo che consegna nelle mani dell'assicuratore le proprie paure e incertezze, convinto dell'autorevolezza dell'assicurazione. Il recupero di fiducia è l’antivirus contro le truffe assicurative, è recupero di autorevolezza delle compagnie e di autorità da parte delle istituzioni preposte al contrasto.

 

← Indietro

web strategy

COBRAND Intervista a Lucio Iaccarino sul Marketing delle P... MARKETING DELLE PROFESSIONI A POMIGLIANO Boncompagni Maestro della TV Primarie PD: Un uomo solo al comando. Maria De Filippi nu jeans e na maglietta.
gallery

network

© 2013 thinkthanks
Informativa cookie
spagnolo
inglese
italiano