Think Thanks
Home  /  web strategy  /  blog  /  Web Series & Brand

Web Series & Brand

Il fenomeno delle web series sbarca anche in Italia!

Le web series sono uno dei fenomeni più interessanti degli ultimi anni nel mondo dei social media. La popolarità e il successo di queste serie nascono soprattutto dalla libertà dell’utente di scegliere quando e dove guardare i propri programmi di intrattenimento. E’ possibile infatti guardare, mettere in pausa e ricominciare le serie, liberi dagli spot pubblicitari. Al contrario delle campagne di comunicazione e spazi televisivi, le web series offrono opportunità low-budget con costi di gestione decisamente più bassi e abbordabili rispetto al tradizionale canone della televisione e con contenuti d’interesse e di tendenza di un pubblico “digitale”, sempre più attento ed esigente, fautore di spunti e suggerimenti attraverso il diffuso utilizzo dei social. E’ così che la televisione lascia il posto alla rete, surclassando il palinsesto del piccolo schermo.

Attraverso l’utilizzo di dispositivi quali pc, tablet e smarthphone è possibile vedere serie online all’istante, scrivere una propria recensione nei forum d’interesse e condividere la visione con i propri amici su Youtube, Vimeo, MySpace, blip.tv e Koldcast e servizi di streaming come Hulu e Netflix.

 

La società statunitense Netflix offre servizio di streaming on demand per film, serie TV, documentari e altri programmi provenienti da ogni parte del mondo, con un solo abbonamento da 7,99 euro al mese sul sito netflix.com, il primo mese gratis visibile anche su smart TV, lettore Blu-ray, Playstation, Xbox ed Apple TV. Nel 2011 Netflix stringe accordi con importanti aziende come la Marvel Entertainment diventando anche produttrice delle proprie fiction di successo mondiale tra le quali “House of cards”, con l’attore, produttore cinematografico e regista Kevin Spacey e la bellissima Robin Wright, premiata agli Emmy Awards e scelta dalla Apple per operazioni di product placement.

Milioni di visualizzazioni anche per le web series italiane. Tra le più amate dagli utenti c’è “Lost in Google”, ideata e prodotta da Francesco Capaldo, Simone Russo e Alfredo Felaco, meglio conosciuti come “The JackaL”, che dopo il successo conseguito sul loro canale Youtube, sono stati chiamati a sponsorizzare il formaggio olandese della Leerdammer passando dalla rete al piccolo schermo. Anche la web serie fantascientifica “Freaks”, premiata al Telefilm Festival nel 2011 come migliore serie italiana, ha permesso a giovani talenti come lo youtubers Guglielmo Scilla di crescere artisticamente e farsi strada nel mondo del cinema e dello spettacolo lavorando con i registi Simone Parognani (Una canzone per te) e Cristiano Bortone (Rosso come il cielo).

 

Così come le case di produzione cinematografica hanno sviluppato prodotti esclusivamente per la rete, anche i brand hanno colto l’opportunità di questa nuova forma di Brand entertainment. Un esempio è la Fiat, che ha ideato la prima web serie basata sulla partecipazione attiva degli utenti. La serie, intitolata “8 in punto" è un serial dove gli autori e gli utenti giocano insieme, una sfida online e offline che per due mesi ha coinvolto otto ragazzi a bordo di due Grande Punto MY08, sponsorizzando così le autovetture. Più di recente, realizzata da PosteMobile e la casa produttrice Publispei, la web serie “Lib” ci mostra una storia d’amore tra un terrestre ed un’aliena. In un’atmosfera fanta-noir stile Twilight, Lib cerca di attirare il mondo giovanile intrecciando le vicende degli attori Micol Olivieri e Niccolò Centioni, già visti nella serie televisiva I Cesaroni. Si tratta del primo caso italiano di brand entertainment che ha sperimentato un nuovo format narrativo. Un connubio tra web e brand che sta coinvolgendo e fidelizzando pubblico in misura sempre crescente.

 

← Indietro

web strategy

COBRAND Intervista a Lucio Iaccarino sul Marketing delle P... MARKETING DELLE PROFESSIONI A POMIGLIANO Boncompagni Maestro della TV Primarie PD: Un uomo solo al comando. Maria De Filippi nu jeans e na maglietta.
gallery

network

© 2013 thinkthanks
Informativa cookie
spagnolo
inglese
italiano